I 9 posti vicino Roma in cui non sapevi di poterla far innamorare

Roma ha dei posti fantastici dove potersi innamorare, tra i più romantici del mondo. Il limite di Roma però è che tante persone, come te, hanno la stessa idea, negli stessi posti, alle stesse ore. Vicino Roma invece ci sono dei posti inesplorati e nascosti, ma bellissimi, dove poter andare per innamorarsi, o se lo si è già, per amarsi ancora di più, facendo cose uniche, divertenti ma anche spirituali, culturali e rilassanti.

Sentirsi Adamo ed Eva nel Giardino di Ninfa

Avete presente le favole in cui c’è il giardino incantato? Ecco, molte di quelle sono ispirate al Giardino di Ninfa. Un tipico giardino all’inglese, costruito da Gelasio Caetani nel 1921 nell’area della scomparsa cittadina medioevale di Ninfa. Nel 2020, come ogni anno, ci sono aperture straordinarie in ogni weekend della bella stagione, da marzo a novembre.

Fare la spa privata a Civita Castellana

A tre quarti d’ora da Roma c’è Civita Castellana, un posto lontano dal turismo di massa in cui isolarsi nella cultura e nel relax. Cultura con il Duomo e Forte Sangallo, mentre per il relax l’ottimo ristorante in centro, Beccofino, e soprattutto la spa privata del Relais Falisco, che a 20 euro ti concede un’ora in una spa in cui chiudi la porta e fai quello che vuoi.

Stare brilli nelle cantine dei Castelli

I Castelli sono un po’ le Langhe del centro Italia, e il Frascati Doc il suo Barolo. Intorno a Roma, proprio verso i Castelli, ci sono tantissime cantine da scoprire con visite dai 15 euro ai 40 per fare una degustazione o un tour in uno dei tanti wine resort. Due nomi su tutti: Merumalia e Le Rose. E già che siete lì, prima o dopo l’ubriacatura andate a visitare anche Villa Aldobrandini a Frascati, attenti però che è aperta solo nei giorni feriali.

Viaggiare nel tempo a Calcata

Credit: Mauro Cassandra

Calcata è nota a molti ma pochi la sanno vivere davvero. A Calcata è bello non viaggiare solo nello spazio, ma anche nel tempo. Provate a farlo, appena avete parcheggiato non guardate più l’orologio (e quindi anche il telefono) finché non andate via, e subito vi sembrerà di essere tornati nel 1500. De Andrè vi girò il video di “Una Storia Sbagliata”. Vi consigliamo anche di andare a mangiare e potete scegliere tra Il Graal, Adolfino ai Tre Monti e La Latteria del Gatto Nero.

Perdersi nei giardini di Villa Lante

Photo Credit: Etruscan Life

Un giardino che fa invidia a Versailles, un posto incantato collocato a Bagnaia, una frazione di Viterbo, che già che state lì potete visitare. Questo parco è pieno di giochi d’acqua, cascate e grottini sgocciolanti, che gli sono valsi il titolo di parco più bello d’Italia nel 2011. Nonostante siano passati 10 anni è ancora un posto pazzesco.

Scendere il cunicolo di 144 scalini a Castel Sant’Elia

Mentre arrivate in questo posto che sembra uscito da Jurassic Park, vi sembrerà che un T-Rex possa uscire da un momento all’altro dal bosco. Castel Sant’Elia è un posto, per fortuna, ancora poco famoso per la sua bellezza. Una rocca a nido d’aquila che è bella già da guardare, e in più ospita un altro posto unico: Il convento della Congregazione di San Michele Arcangelo, da cui parte un lungo cunicolo di 144 gradini, scavati nella roccia in 14 anni di lavoro dall’eremita Rodio alla fine del Settecento, da cui si raggiunge il santuario di Maria Santissima ad Rupes.

Andare a Castel di Tora: un presepe sull’acqua

Photo Credit: Virtù Quotidiane

Il lago di Turano è uno dei posti più affascinanti vicino Roma per gli amanti dei laghi. Castel di Tora è il borgo che si trova proprio sulla penisola che domina il lago, e dal quale c’è un panorama mozzafiato. Si fa una passeggiata nel borgo tutto in salita e per i più romantici si affittano anche gli asinelli per farsi un giro. I più avventurosi possono fare sci nautico.

Trovare il fantasma al Castello di Fumone

Photo Credit: La Stampa

La leggenda narra che molto tempo fa due sorelle uccisero il loro fratellino, reo di essere l’erede al trono, mettendogli il vetro nel cibo quando aveva solo 3 anni. Non solo questa macabra storia, il castello di Fumone fu anche luogo di prigionia di Celestino V. Il posto, per la storia del futuro re assassinato, è stata anche protagonista di una puntata di Mistero. Si dice nella zona che il fantasma del bimbo ancora vaghi per il castello, se siete amanti del mistero andateci.

Mangiare pesce con i piedi nella sabbia a Santa Marinella

Per gli amanti del mare anche d’inverno. Non è una pubblicità, è un consiglio sentito. C’è un posticino a Santa Marinella, a un’oretta da Roma, in cui trovare un angolo dove staccare la testa da qualsiasi cosa. Si chiama “Al 58” ed è un’osteria di pesce, si trova sulla strada ma si scende e, se chiedete affabilmente quando prenotate, vi metteranno un tavolo praticamente nell’acqua, potrete mangiare una buona frittura o grigliata con i piedi nella sabbia.