I 9 luoghi segreti che non ti aspettavi di trovare nella provincia di Roma

Basterebbe il fatto che ci sia la città di Roma per rendere la provincia di Roma una delle zone più affascinanti e misteriose del mondo. Ma la provincia romana è capace di sorprendere anche oltre i sentieri battuti dei grandi tour turistici. Soprattutto in questo periodo in cui gli spostamenti sono limitati vogliamo dare qualche dritta per visitare dei posti inediti e segreti della provincia di Roma, delle perle che pochi conoscono e che sono comode da raggiungere dalla città.

Ninfeo Bramante

Photo credit: Discover Places, Carlo Ribaudo

Il Ninfeo Bramante è lo Stonehenge romano, una struttura enorme dove non ti aspetti: a Genazzano. Un luogo incredibile che non ti aspetti esista, e invece poi ti avvicini e sembra di essere in un film di Sorrentino. Progettato come giardini del feudo Colonna, sembra di stare alle terme di Diocleziano. Perfetto per del trekking urbano, un’uscita romantica o una gita di famiglia.

Santuario della Santissima Trinità a Vallepietra

Sembra di essere in un paesino sperduto in Messico a 3000 metri, e invece è il Santuario della Santissima Trinità a Vallepietra. Al confine tra Lazio e Abruzzo, un posto davvero unico che ha 1000 anni e con i suoi 1373 metri di altezza è il santuario più alto del Lazio. La tradizione vuole che si esca dal Santuario all’indietro senza mai dare le spalle alla Santissima.

Riserva Naturale di Tor Caldara

La Riserva Naturale Tor Caldara, ad Anzio, è un lembo di costa scampato miracolosamente all’urbanizzazione. La torre è stata eretta nel ‘500 da Marcantonio Colonna per avvistare i pirati saraceni. L’ingresso è gratuito e il percorso molto semplice. L’ambientazione fa pensare a qualche scena di Romanzo Criminale, però forse è proprio questo che la rende ancora più suggestiva.

Lago di Martignano

Martignano è lo spin off di Bracciano. Andate dalla parte giusta del lago però, quella del Casale di Martignano, altrimenti vi ritroverete tra rave, punkabbestia e cani di punkabbestia. Il versante del Casale invece è una vera chicca, da tenere gelosamente, come fanno i veterani affezionati. Dal centro di Roma è massimo mezz’ora e ti scordi in un attimo della città. La spiaggia attrezzata anche per i cani, l’agriturismo, i noccioli e le passeggiate a cavallo. Per staccare qualche ora è perfetto.

Filacciano

Ci sono borghi dentro Roma? La risposta è si. Infatti Filacciano, uno dei borghi più belli d’Italia, si trova nella città metropolitana di Roma Capitale. Un paese dalla forma assurda arroccato su una montagna. Strettissimo e lungo rialzato su una vallata infinita. Merita almeno una passeggiata.

Necropoli della Banditaccia

Photo credit: Casa del Sole

Sapevate che tra Cerveteri e Tarquinia c’è una delle più grandi necropoli del mondo antico? E’ la necropoli della Banditaccia, perfetta per un viaggio nel tempo. Dal 2004 è anche patrimonio dell’umanità per l’Unesco, il primo sito etrusco ad entrarci. Imperdibile.

La Montagna scolpita dagli Artisti

Il Monte Rushmore italiano, a Cervara c’è la “Montagna scolpita dagli Artisti”. Un museo a cielo aperto, grazie alle figure, forme e ritratti scolpiti sulla roccia calcarea dagli allievi del Prof. Bianchi dell’Accademia delle Belle Arti di Firenze, che portò a Cervara i suoi studenti per scolpire la pietra. Sono tanti altri gli artisti che hanno trovato fonte d’ispirazione qui, tra cui Ennio Morricone che gli ha dedicato una composizione musicale incisa su roccia: “Notturno – Passacaglia per Cervara”.

Villa Aldobrandini

Villa Aldobrandini a Frascati è la più importante tra le Ville Tuscolane che nascono tra gli attuali paesi di Frascati, Monte Porzio Catone e Grottaferrata. Costruita nel 1600 viene chiamata anche Villa Belvedere. Una passeggiata tra i giardini e un giro nel Teatro delle Acque sono quello che basta per viaggiare nell’atmosfera dell’epoca dimenticandosi della città.

Belvedere di Monte Compatri

Il Belvedere di Monte Compatri in origine era un dirupo scosceso dal quale passava il sentiero che gli abitanti usavano per andare alle vigne e tornare la sera alle proprie case. Adesso è senz’altro uno dei posti più caratteristici e sensazionali del paese, dal quale si può ammirare una vista che ti fa venir voglia di cercare casa lì. Si vede tutta Roma, da est a ovest.