A Terracina puoi mangiare nella villa di un pescatore sul mare: “dal Capitano”

Immaginatevi una domenica al mare di qualche settimana fa: hanno riaperto da poco le attività, ma tu hai l’occasione di andare un paio di giorni da amici in una villa tra il Circeo e Terracina. Non capita molto spesso e già questo basterebbe per essere una bella giornata. Però ti chiedi con gli altri: “Quanto ci starebbe bene un bel pranzetto fuori con vista mare?”

Qualcuno propone un posto: “non ha ancora riaperto”. “Quell’altro è troppo lontano, poi è al chiuso, stretto…meglio di no.” L’ultimo che conosciamo è troppo caro e l’idea di un bel pranzo di pesce sembra svanire.

Decidiamo di andare a fare una passeggiata sulla spiaggia a distrarci…”perché io l’avevo detto che ci dovevamo pensare prima”. Fortuna che tra noi c’è chi ci lascia sfogare, speranzoso e positivo che sarebbe arrivata un’illuminazione. Ecco non è che sia stata solo un’illuminazione, direi più un miracolo. 

Dopo neanche 200mt da casa sulla spiaggia leggiamo una scritta “Home Restaurant”. Allora sono sincero, la prima cosa che ho pensato è che qualche simpaticone dei nostri amici ci stesse facendo uno scherzo per gustarsi le reazioni. 

Alla fine citofoniamo e ci apre lui, Francesco, il Capitano. Un’aria sicura, generosa e ospitale, felice di mostrarci casa e raccontarci la sua storia. Lui è un pescatore da sempre, durante l’inverno sta in mare con le barche e l’estate cura la sua stupenda villa sul mare. Ricevimenti, home restaurant e una dependance con piscina che affitta tutta l’estate. 

All’inizio cucinava per le tavolate di amici, tutti pescatori con le paranze e da un anno ha capito che era una cattiveria non condividere anche con altri la sua cucina. Il clima, infatti, è rimasto proprio quello delle cene tra amici e questa cosa ci piace da impazzire.

Dobbiamo essere sinceri ancora una volta con voi. Il Capitano non era contento che noi non avessimo prenotato in anticipo, ma il suo desiderio di mostrarci casa e raccontarci tutto ha avuto la meglio, mosso anche da un senso di compassione guardando i nostri occhi felici di ascoltare tutto e anche parecchio affamati.

Veniamo alla cucina. Il Capitano cucina solo pesce fresco, pescato da lui o portato ogni mattina dalle paranze degli amici. Per il resto fa la spesa tutte le mattine in base alle prenotazioni e alle disponibilità stagionali. Oggi ci sono:

Mi giro, prendo il telefono e chiamo gli altri. In meno di 10 minuti eravamo tutti a tavola.

Iniziamo con gli antipasti e due bottiglie di Capolemole bianco, perchè, sì, il capitano ha pure i vini naturali. La ragazza che viene al tavolo ci saluta, ci fa qualche battuta e poi lascia la bottiglia sul tavolo con il cavatappi. “Perchè io non lo so fare, pensaci tu”. 

Credetemi, qualcuno in un altro contesto potrebbe prenderla male, per noi da quel momento è scattato l’amore. Ci siamo sentiti a nostro agio e tutti i personaggi della casa si sono impegnati per farci sentire tali.

Antipasti:
Bruschetta broccoletti e calamaro
Parmigiana di alici
Polpo alla griglia
Tartare di tonno con agrumi e cannella

“Passiamo ai primi, però prima per favore altre due bottiglie di vino. Sa, siamo tanti….”

Mentre aspettiamo i primi il Capitano continua a raccontarci storie di mare, di amici e di pranzi fantastici. Inutile dirvi la nostra gioia.

Se decidete di andare, ricordatevi che Francesco cucina solo su prenotazione, arriva a un numero massimo di 18 o 20 persone, poi chiude il cancello e… no non potete scavalcare.

Spaghetti cozze vongole e bottarga

I primi arrivano, continuiamo a bere, mangiare e soprattutto ridere con tutta la brigata dell’Home Restaurant. Arrivano anche i secondi e alla fine del pranzo il Capitano ci viene a salutare al tavolo, ci lascia il sacrosanto Limoncello fatto da lui e si ritira per andare a riposare. 

Fosse stato per lui ci avrebbe lasciato lì tutto il pomeriggio e noi non ce lo saremmo fatti ripetere due volte, però era anche ora di smaltire tutto quel pranzo con una bella passeggiata. 

Ammettiamo di essere un pò gelosi del posto, però vi lasciamo indirizzo e cellulare del Capitano:
via Bela Barenyi, 18 Terracina
Francesco Di Massimo: +39 320 720 7158

Leave a Reply

Your email address will not be published.